Pagine

martedì 17 aprile 2012

.......ipocrisia.....

riporto la definizione del termine tovata (molto interessante) su wikipedia:
L'ipocrisia è la qualità della persona che volontariamente pretende di possedere credenze, opinioni, virtù, ideali, sentimenti, emozioni che in pratica non ha. Essa si manifesta quando la persona tenta di ingannare con tali affermazioni altre persone, ed è quindi una sorta di bugia.

"All'esterno mostravano una splendida figura, covando nel loro interno il loro cupo pensiero reale"
DANTE ALIGHIERI - INFERNO, canto ventitreesimo


In psicologia, il comportamento ipocrita è strettamente associato all'errore fondamentale di attribuzione, in cui l'individuo è portato a spiegare e giustificare il proprio comportamento come dovuto in gran parte a cause ambientali ed estranee, mentre attribuisce le azioni degli altri a caratteristiche innate.
Alcune persone ingenuamente commettono degli errori di valutazione riguardo ai propri comportamenti caratteriali, che proiettano negli altri, auto-ingannandosi. Secondo la psicologia di Jung, tali errori sono da attribuirsi ad una scarsa conoscenza del lato oscuro del proprio subconscio.
L'ipocrisia psicologica è generalmente interpretata dai teorici come un inconscio meccanismo di difesa più che un volontario inganno.
Incoerenza e ipocrisia sono atteggiamenti molto simili tra loro e allo stesso tempo molto diversi; un ipocrita é colui che cerca di difendere le sue azioni con parole inadeguate e sconnesse con i fatti, l'incoerente è una persona indecisa perché afflitta da una situazione esterna (bisogna scegliere di seguire il cuore o la testa) e molto spesso fa la scelta sbagliata quindi è costretto a voltarsi indietro (metaforicamente parlando) per seguire l'altra strada anche se consapevole che all'errore commesso non si rimedia.

Scrivo sempre d'amore.. oggi voglio invece parlare dell'ipocrisia...di questa malattia di cui involontariamente certa gente ne è colpita.. e la conserva e la difende con le unghie.
sarebbe troppo facile o forse difficile assumersi le proprie colpe, cercare di essere migliori, trovare un punto di incontro..
Ma no, l'ipocrisia regna sovrana anche nelle giustificazioni. Regna sovrana nell'attribuire le colpe alle vittime.. Se io sono così è perchè tu sei cosà... se ho fatto così è perchè bla bla bla! no, questa non è indecisione... questa è ipocrisia... ipocrisia condita dalla mancanza totale di rispetto verso il prossimo, ma prima di tutto verso se stessi! la coerenza dell'autodistruzione. l'incapacità di pensare all'effetto che certe azioni possono avere. La paura di essere giudicati. Le menzogne...ripetute e ripetute e poi ancora!
Che pesante fardello da sopportare. troppo per me...

  « Là giù trovammo una gente dipinta
che giva intorno assai con lenti passi,

piangendo e nel sembiante stanca e vinta. »

2 commenti:

  1. bella riflessione... non ho mai sopportato gli ipocriti, anche se forse ora mi rendo conto che andrebbero capiti... in effetti c'è sempre un motivo dietro anche ai più fastidiosi lati di personalità... il mio fastidio è dovuto a quella falsità che si respira quando si parla con una persona ipocrita però se mi sforzo e lo vedo come un segno di fragilità mi viene più semplice tollerarlo...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ciao, mi piacerebbe che partecipassi al giveaway che ho organizzato sul mio blog assieme a Fra di Flors de la Terra. Si intitola “Scala la Marcia” ed invita alla pratica della decrescita. Per partecipare si aggiunge un proprio post che parli di buoni propositi. Le mie follower sembrano essere spiazzate {possibile nessuno abbia buoni propositi???} ma spero che col tuo contributo possano farsi un’idea su cosa significhi vivere nel rispetto dell’ambiente. Se ti va di partecipare, eccoti il link! {http://cecrisicecrisi.blogspot.it/2012/05/giveaway-flors-de-la-terra-cosmetica.html}
    Grazie, Alex

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...